Equitalia Giustizia SpA ha adottato il modello tradizionale di amministrazione e controllo.

Organo amministrativo. Lo statuto prevede che la Società sia amministrata da un amministratore unico ovvero da un consiglio di amministrazione composto da un numero, scelto dall'assemblea per specifiche ragioni organizzative, di tre o cinque membri.

Ai sensi dell'art. 1, comma 371, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, un membro è nominato dall'assemblea su designazione del Ministero della giustizia. La composizione del consiglio di amministrazione deve essere conforme ai principi di parità di accesso agli organi sociali del genere meno rappresentato, secondo la normativa vigente.

Il presidente e il vicepresidente sono scelti dal consiglio tra i suoi componenti, se non nominati dall'assemblea.

Ulteriori informazioni sull'Organo amministrativo

 

Collegio sindacale. L'organo vigila sull'osservanza della legge e dello statuto, sul rispetto dei principi di corretta amministrazione e, in particolare, sull'adeguatezza dell'assetto organizzativo, amministrativo e contabile adottato dalla Società e sul concreto funzionamento e svolge ogni altra attività allo stesso attribuita dalla legge.

Lo statuto prevede che il collegio sindacale sia composto da tre sindaci effettivi e che debbano essere altresì nominati due sindaci supplenti.

Ai sensi dell'art. 1, comma 371, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, un sindaco effettivo e un sindaco supplente sono nominati dall'assemblea su designazione del Ministero della giustizia. La composizione del collegio sindacale deve essere conforme ai principi di parità di accesso agli organi sociali del genere meno rappresentato, secondo la normativa vigente.

Ulteriori informazioni sul Collegio sindacale

 

Revisione dei conti. La revisione legale dei conti, come previsto dallo statuto, è affidata a una società di revisione.

 

Organismo di Vigilanza. L'Organismo di Vigilanza della Società  nominato dal Consiglio di amministrazione, dura in carica tre anni e vigila sul funzionamento e l'osservanza del Modello di organizzazione, gestione e controllo adottato dalla Società, curandone altresì l'aggiornamento.

L'OdV è composto da tre membri, due esterni, tra cui il Presidente, e un interno.

 

Ulteriori informazioni sull'Organismo di Vigilanza

 

Magistrato della Corte dei Conti. La Società è soggetta al controllo della Corte dei Conti che lo esercita ai sensi dell'art. 100, comma 2, della Costituzione, secondo le modalità dettate dall'art. 12 della legge 21 marzo 1958, n. 259, per il tramite del Magistrato Delegato, che a tal fine assiste alle sedute del Consiglio di Amministrazione e del Collegio sindacale.